1^ Cat. Gir. B - Delfini Rossoblu, mister Novellino annuncia l'addio

Il campo di Pulsano
Il campo di Pulsano

Il rapporto tra mister Giuseppe Novellino e i Delfini Rossoblu Pulsano non proseguirà anche nella prossima stagione calcisitica. Nessun problema di qualsiasi natura tra il tecnico e la dirigenza ionica, come conferma lo stesso Novellino: "Con il presidente Sergio Bruno ci siamo stretti la mano e abbiamo deciso che le nostre strade si separano". Alla base della decisione l'ambizione dell'allenatore pulsanese d'adozione, fratello di Walter: "Quest'anno i propositi erano quelli di fare un campionato di vertice ma ci siamo dovuti scontrare con la dura realtà che è fatta di giocatori impegnati con il lavoro e che potevano dedicare poco tempo agli allenamenti. A me piace lavorare diversamente".

Nessuna squadra si è ancora fatta avanti con Novellino, che non chiude nessuna porta a priori: "Sono aperto a qualsiasi soluzione purchè sia seria e mi permetta di lavorare bene, soprattutto nella settimana. Non ho paura a lavorare con i giovani; anzi, sarebbe un motivo d'orgoglio".

La situazione creatasi a Pulsano si può paragonare a quanto successo a Leporano, squadra retrocessa dalla Promozione e senza campo. Con due squadre in Prima Categoria (anche se il Leporano presenterà domanda di ripescaggio, ndr), e senza campo, si potrebbe assistere al clamoroso ritorno della società del presidente Luciano Menza in quel di Pulsano: "Mai dire mai. Con il presidente non ci siamo sentiti ma non escludo niente, nel caso volesse portare la sua squadra a Pulsano. Però ho sentito che, molto probabilmente, utilizzerà il campo di Faggiano". Occhi puntati quindi sui due comuni limitrofi: a Pulsano c'è un allenatore con un campo sportivo in gestione, senza squadra; a Leporano, c'è la squadra ma non c'è il campo. Faggiano e Mimmo Palese permettendo.

Umberto Nardella

Paride Sgobba