Serie D gir.H: il Matera passa lo scettro alla Progreditur

Serie D - Girone H
Serie D - Girone H

Si è conclusa oggi la ventinovesima giornata del campionato di Serie D. Le squadre della provincia di Salerno sono impegnate nei raggruppamenti H ed I del massimo campionato dilettantistico italiano. Vediamo insieme cosa è successo nel girone H!

 

Salta subito all’occhio il cambio di guardia in testa alla classifica del raggruppamento H: il Matera capolista cede infatti lo scettro alla Progreditur Marcianise. I lucani sono stati sconfitti in casa del Taranto nel big match della giornata relativamente al gruppo H e forse anche in tutta la Serie D. Nella bellissima cornice di pubblico di un Erasmo Iacovone traboccante di entusiasmo, i pugliesi sono riusciti ad avere la meglio dei biancazzurri con il gol di Molinari arrivato al minuto numero 65. Matera dunque battuto di misura e attualmente secondo in classifica. I Sassi vengono agganciati proprio dai tarantini a 52 punti in classifica, che compiono il colpaccio di giornata appaiandosi ai lucani, attuale miglior difesa del girone. Sicuramente una vittoria preziosa per i rossoblù, che si rilanciano così in chiave primo posto. Per il Matera una sconfitta comunque non del tutto inaspettata, l’avversario era comunque una delle compagini più forti della categoria.

La nuova capolista del raggruppamento è così la Progreditur Marcianise, che batte con un netto 3-0 la San Felice Gladiator. I casertani vincono la propria partita approfittando del risultato di Taranto, che li proietta primi da soli a quota 54. Per la Progreditur una vittoria che potrebbe risultare fondamentale ai fini del  piazzamento finale in campionato. I nerazzurri rimangono ultimi a quota 18 e dovranno rimandare almeno di un turno la propria rincorsa alla salvezza. Sicuramente un successo importante per la Progreditur, che scaccia anche il quinto posto, distante ora cinque lunghezze.

Rimane in scia il MonosPolis. I biancoverdi battono di misura il Francavilla, portandosi a quota 50 punti, quattro in meno della Progreditur nuova capolista e due rispetto al tandem Taranto-Matera. La compagine di Monopoli ci metterà sicuramente del suo per rendere ancora più competitivo questo finale di stagione. Per il Francavilla una doppia beffa: i biancazzurri rimangono a quota 49 e vengono scavalcati in quarta posizione proprio dal MonosPolis. Sconfitta dunque rovinosa per la compagine teatina, raggiunta anche dalla Turris Neapolis.

I corallini tornano infatti vittoriosi da Bisceglie e si appaiano al Francavilla a 49 punti. La compagine di Torre del Greco rilancia la propria candidatura in chiave playoff e continua a pressare le primissime squadre del girone. I nerazzurri perdono in casa contro un avversario sicuramente superiore e non mettono mattoni per la volata salvezza.

Non vuole più fermarsi neanche il Brindisi, che vince 1-2 a San Giorgio a Cremano sul campo della Mariano Keller e tallona il quinto posto. La compagine con la V al petto si trova a 45 punti, quattro in meno del tandem Turris-Francavilla, e continua a correre verso i playoff. Per la Mariano Keller una sconfitta che si poteva anche mettere in conto, considerata la caratura superiore dell’avversario.

Finisce in pareggio tra Real Vico Equense e Puteolana Internapoli. I padroni di casa hanno conquistato un buon punto per uscire a poco a poco dalla zona calda della classifica. Per i puteolani un pareggio tutto sommato buono, ma soltanto perché ottenuto in trasferta, essendo i flegrei attualmente penultimi in classifica.

Colpaccio esterno del San Severo, che vince 1-2 in casa del Manfredonia nel derby della provincia di Foggia. I giallorossi conquistano un successo di grandissima importanza, che permette alla compagine di San Severo di issarsi a quota 32, con quattro punti in più dello stesso Manfredonia. Per i delfini sicuramente una sconfitta cocente, che potrebbe pregiudicare in modo difficilmente reversibile la corsa alla salvezza diretta.

Completa il quadro il successo di misura dei lucani della Real Metapontino, vittoriosa sull’Ars et Labor Grottaglie. I padroni di casa vincono una partita di fondamentale importanza nella lotta per non retrocedere, scavalcando al quartultimo posto proprio il Grottaglie, ora a quota 24 punti e a -4 dalla salvezza diretta. Riposa l’unica compagine salernitana del girone, la Gelbison che avrebbe dovuto giocare a Nardò.

Marco Stile