Spadafora: "Lavorare per un piano B e chiedo rispetto del protocollo" - I AM CALCIO BRINDISI

Spadafora: "Lavorare per un piano B e chiedo rispetto del protocollo"

Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport
Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport
TarantoRubriche

Vincenzo Spadafora, Ministro dello sport, ha rilasciato un'intervista al quotidiano Il Mattino analizzando la situazione attuale del movimento calcistico che dovrà affrontare decisioni importanti in vista della seconda ondata del Covid-19. Il ministro ha indicato la strada sottolineando: "Bisogna lavorare per un piano B qualora i campionati non dovessero giungere a termine. Ci troviamo dinanzi ad una situazione complicata, il Governo ha dovuto fare delle scelte onde evitare rischi futuri". Dunque, l'emergenza è presente e l'ombra di un nuovo stop, certamente, non è da escludere a priori. L'alternativa dovrebbe essere un piano B per salvare il calcio e i verdetti, quest'ultimi arrivati in maniera del tutto anomala nella passata stagione. 

Spadafora successivamente risponde sulla questione inerente le positività nei club professionistici: "Il protocollo attuale prevede una bolla in caso di una positività di un componente della squadra. Tocca a loro rispettarla e non mi pare che sia stato rispettato da alcune società. Il protocollo inoltre è molto rigoroso e alla fin fine basta poco per poterlo rispettare. Andare avanti e concludere la stagione dipende anche dall'atteggiamento delle società nel rispettare piccole regole del protocollo. Serve una collaborazione" sono state le parole del Ministro dello sport.

Agostino D'Angelo