LND, avanti con il Progetto Giovani D Valore. il regolamento - I AM CALCIO BRINDISI

LND, avanti con il Progetto Giovani D Valore. il regolamento

Progetto D Valore continua
Progetto D Valore continua
Reggio calabriaSerie D

La Lega Nazionale Dilettanti ha confermato che per la nona stagione di fila proseguirà il Progetto Giovani D Valore.

Di seguito la nota della LND:

Per la nona stagione consecutiva il Dipartimento Interregionale, grazie al sostegno della Lega Nazionale Dilettanti, conferma lo stanziamento di risorse economiche per le società che sceglieranno la linea verde, utilizzando il maggior numero di giovani calciatori.

Anche per il campionato 2020/2021, la LND destinerà un plafond di 450.000 euro ai club che dalla prima alla ventottesima giornata avranno schierato maggiormente, nell'undici titolare e per almeno un tempo, oltre ai quattro under già previsti dal regolamento, dei giocatori delle classi 2000, 2001, 2002, 2003 e 2004. Per ognuno di questi giovani (con maggior attenzione a quelli provenienti dai vivai) sarà assegnato un punteggio che genererà a fine anno una speciale classifica: le prime tre squadre di ogni girone riceveranno rispettivamente 25.000, 15.000 e 10.000 euro.

“La Lega Nazionale Dilettanti prosegue con convinzione la sua politica per migliorare il futuro del calcio – ha dichiarato il Presidente LND Cosimo Sibilia – e lo fa in maniera concreta, mettendo a disposizione delle società risorse destinate alla valorizzazione dei ragazzi che giocano nel nostro campionato di vertice”.

“La conferma di questa iniziativa è il risultato del suo successo – questo il commento di Luigi Barbiero, coordinatore del Dipartimento Interregionale – Giovani D valore ha permesso alle società di offrire serie opportunità di crescita ai propri talenti, innescando un processo virtuoso basato sull’equilibrio tra consistenza economica e obiettivi sportivi”.

Alle società che svolgono l’intera attività di Settore Giovanile verrà riconosciuto un bonus pari al 10% dei punti totalizzati. Non riceveranno il premio i sodalizi che non partecipano al campionato juniores o che si ritireranno durante la stagione ed i club retrocessi a fine campionato.

IL REGOLAMENTO COMPLETO - Il progetto destinerà la somma di € 450.000,00 messa a disposizione dalla L.N.D., per la costituzione di una serie premi in denaro da destinare in favore di quelle società, che avranno utilizzato un numero maggiore di cd. "giovani", con particolare riferimento a quelli provenienti dal vivaio, che sarà ripartita per tutti i.9 gironi (€ 50.000,00 per ciascun girone). Sarà redatta una graduatoria secondo il Regolamento di seguito indicato, attraverso modalità, parametri e criteri ben precisi ed individuati che determinerà le prime tre società "classificate", alle quali saranno corrisposti i seguenti premi: alla 1 a € 25.000,00, alla 2 a € 15.000,00 e alla 3a € 10.000,00.

1. CRITERI E MODALITA' DELLA GRADUATORIA DI MERITO

A) Ai fini del computo generale della classifica saranno prese in considerazione le gare dalla 1^ alla 28^ giornata di campionato evitando in tal modo eventuali possibili speculazioni derivanti da gare tra società senza alcun interesse di classifica. Nell’ipotesi di rinuncia durante il Campionato di una squadra, i punteggi conseguiti nelle gare con quest’ultima saranno annullati e verranno considerati a fine del compiuto dei punti le prime 28 gare utili disputate (per i gironi a 20 le prime 32 gare utili disputate).

B) In graduatoria saranno conteggiati esclusivamente tutti i calciatori utilizzati dall’inizio di ogni gara e fino alla conclusione del primo tempo, nati negli anni 2000, 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005, italiani, comunitari ed extracomunitari, purché tesserati a titolo definitivo o temporaneo da società della LND; non saranno conteggiati i calciatori tesserati a titolo temporaneo da società Professionistiche.

C) Non saranno conteggiati i calciatori che, pur essendo nati negli anni di cui al punto B), siano subentrati nel corso di ogni gara.

2. REDAZIONE DELLA CLASSIFICA

La classifica verrà redatta, nel rispetto dei criteri innanzi indicati, assegnando per ogni società di ciascun girone i seguenti punteggi:

- 2 punti ogni gara per i calciatori classe 2000; 4 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09.2015)

- 5 punti ogni gara per i calciatori classe 2001; 10 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09. 2016) 

- 15 punti ogni gara per i calciatori classe 2002; 30 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09. 2017)

- 25 punti ogni gara per i calciatori classe 2003;  50 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09.2018)

- 35 punti ogni gara per i calciatori classe 2004; 70 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09.2019) 

- 45 punti ogni gara per i calciatori classe 2005; 90 punti se il tesserato proviene dal settore giovanile della società che lo utilizza (dovrà pertanto essere in costanza di tesseramento con vincolo annuale e/o pluriennale almeno dal 30.09.2020)

3. BONUS PER LA CLASSIFICA

Alle società che svolgono l'intera l'attività di SETTORE GIOVANILE nella stagione sportiva 2020/2021 (allievi, giovanissimi, esordienti, pulcini indipendentemente se trattasi di Campionati Regionali o Provinciali) verrà riconosciuto un bonus, pari al 10%· in più dei punti totalizzati. Per attività di settore giovanile si intende quella svolta con i tesserati con la medesima matricola F.I.G.C. della prima squadra della società e non saranno, pertanto, validi eventuali accordi con società "gemellate" o altre tipologie di collaborazione sportiva.

4. ESCLUSIONI DALLA GRADUATORIA

Non avranno diritto al premio:

a) le società che non parteciperanno al Campionato Nazionale Juniores Under 19 2020/2021 (quello regionale per le squadre delle regioni Sicilia e Sardegna) ovvero si ritireranno nel corso del campionato, ovvero rinunceranno a disputare gare ufficiali del Campionato di Serie D e Nazionale Juniores Under 19;

b) le società che al termine del Campionato di Serie D 2020/2021 retrocederanno al Campionato di Eccellenza. Pertanto nell’ipotesi che una o più società di cui ai precedenti punti a) e b), si sia classificata nei primi tre posti della classifica, a seguito della loro esclusione, risulteranno vincitrici del relativo premio le società immediatamente seguenti in graduatoria.

5. PREMI

I tre premi per ciascun girone di € 25.000,00 alla 1a classificata, di € 15.000,00 alla 2a e di € 10.000,00 alla 3a , saranno corrisposti alle società vincitrici entro il mese di settembre 2021, solo dopo che le stesse si saranno regolarmente iscritte al Campionato di Serie D 2021/2022 ed inserite nel relativo organico, ovvero per quelle promosse in Lega Pro dopo che le stesse saranno' regolarmente iscritte al campionato di competenza 2021/2022 ed inserite nel relativo organico. In caso di parità in graduatoria tra due o più squadre, acquisirà il diritto quella meglio classificata nella Coppa Disciplina nell'ambito del girone di riferimento, secondo le classifiche pubblicate con Comunicato Ufficiale del Dipartimento Interregionale al termine della stagione sportiva 2020/2021.

Nell'ipotesi in cui la parità riguarderà squadre classificate al primo ovvero al secondo posto in classifica, la graduatoria sarà compilata secondo i criteri di cui innanzi con lo slittamento delle squadre interessate fino al terzo posto, ultimo utile per conseguire il premio. Il monitoraggio delle partite, il lavoro di ricognizione, controllo e determinazione dei dati, sarà effettuato dal Dipartimento Interregionale che provvederà a rendere noti i risultati provvisori e far pubblicare le classifiche. 

Giovanni Cimino