Fasano, Ganci ai saluti: "Scelta soffertissima. Grazie di tutto" - I AM CALCIO BRINDISI

Fasano, Ganci ai saluti: "Scelta soffertissima. Grazie di tutto"

Il saluto del centrocampista argentino
Il saluto del centrocampista argentino
BrindisiSerie D Girone H

Facundo Ganci non è più un calciatore del Fasano. Termina dunque dopo tre anni l'avventura del centrocampista argentino che con i biancazzurri può vantare la vittoria del campionato di Eccellenza nel 2018.

A comunicare l'addio ci ha pensato lo stesso giocatore con un lungo post su Facebook con la quale ha voluto congedarsi dalla piazza fasanese e che integralmente riportiamo:

"Ormai è ufficiale... È arrivato il momento che vorrei non fosse mai arrivato, è arrivato il momento di lasciare quella che per tre anni è stata casa nostra e lo sarà per sempre...qui lascio un pezzo di cuore, tanti momenti di gioia e tanti amici... Voglio ringraziare in primis il Presidente Franco D'amico e il vicepresidente Leonardo Custodero per aver creduto in me e aver fatto questa "scommessa" quando in tanti pensavano che non ce l'avrei fatta a tornare a giocare ad alti livelli. AL MISTER (non a caso in maiuscolo) Giuseppe Laterza, oltre che un grandissimo allenatore e maestro di calcio, un UOMO eccezionale! Se in questi tre anni sono migliorato tantissimo e grazie a lui e a tutto il suo staff. Giuseppe Lentini Giovanni Musa Giovanni IndiveriAl nostro super Direttore Generale Antonio Obbiettivo sempre attento a tutti i dettagli.

Grazie di tutto Mimmone Caramia, Dario Faggiana, Paolo Oscur Gerry Moio Vincenzo Lagalante Ignazio Laterza Gabriele Lacirignola Grazie a tutti i membri dell'Associazione il Fasano siamo noi per la vostra disponibilità e attaccamento per questa maglia e per noi giocatori, sempre attenti a non farci mancare niente... vi ringrazio di tutto quello che avete fatto per me e soprattutto per la mia famiglia, dal Presidente Ignazio Lovecchio, a Leo Recchia, Antonio Carparelli, Francesco Papuscio Sibilio Antonio Latartara e tutti gli altri soci (scusate se non taggo tutti)

E soprattutto GRAZIE a tutti i meravigliosi tifosi, che mi avete fatto vivere tre anni di forti emozioni sia dentro che fuori dal campo, momenti indimenticabili come quella festa in piazza dopo la vittoria di Avetrana, la partita a Bolzano, la vittoria in semifinale contro il Tolentino, il rigore contro il Foggia e tanti altri che non dimenticherò mai...sicuramente qualcuno si sentirà "tradito" per questa decisione e lo posso capire, ma credetemi che mi piange il cuore, l'ho ripensato mille volte e alla fine ho preso questa decisione che penso sia la migliore per tutti... Spero sia solo un arrivederci... GRAZIE DI CUORE...VI PORTERÒ SEMPRE CON ME!".

Ignazio Silvestri